Pallavolo — 22 luglio 2013

Mar del Plata. Abbiamo dovuto attendere 9 anni per vedere l’ Italia piazzata la dove merita di stare, sul podio. I ragazzi di Berruto conquistano il bronzo nella World Leauge Finals disputatasi in Argentina.

Il cammino della giovane squadra azzurra viene interrotto solamente dalla temibile formazione russa, la quale ci travolge in semifinale con il punteggio di 3-1 . Sconfitta meritata in quanto gli avversari si sono dimostrati più forti, resta forse il rammarico di aver sprecato un po’ troppo in fase di impostazione e difesa. Del resto quella azzurra è una squadra giovane, con ottimi margini di miglioramento, che rende l’impresa ottenuta ancor più formidabile.

Nella finale (poi vinta) per il terzo posto l’Italia batte la Bulgaria con il risultato finale di 3-2, stiamo parlando della quattordicesima medaglia in World League, la terza consecutiva in tre anni in altrettante differente competizioni (argento agli europei di Vienna 2011 e bronzo alle Olimpiadi di Londra 2012) .

A confermare ulteriormente quanto appena detto, due atleti azzurri sono stati premiati con riconoscimenti individuali; sono Ivan Zaytsev, vincitore assieme al brasiliano Lucarelli come miglior schiacciatore ed Emanuele Birarelli assieme a Dimitriy Muserskiy come migior centrale.

Il cammino dell’Italia nelle finals:

BUL – ITA 1- 3 (18-25; 25-18; 22-25; 24-26)

ITA – ARG 3-1 (25-20; 23-25; 25-17; 25-22)

ITA  -RUS 1-3 (12-25; 23-25; 26-24; 20-25)

ITA – BUL 3-2 (21-25; 25-21; 25-20; 21-25; 15-7)

Il torneo è stato vinto dalla Russia che annienta il Brasile 3-0 (25-23; 25-19; 25-19). La classifica finale sarà così composta: Russia, Brasile, Italia, Bulgaria, Canada, Argentina.

 

 

Share

About Author

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *