Nuoto — 14 ottobre 2016

Tania Di Mario e Fabio Conti in Senato a Roma con Raffaele Chiulli presidente Safe

Tania Di Mario e Fabio Conti in Senato a Roma con Raffaele Chiulli presidente Safe

Tania Di Mario e Fabio Conti, capitana e allenatore del Setterosa, argento a Rio, sono stati nominati ambasciatori Safe durante la consegna dei diplomi in Senato. Il master in gestione delle risorse energetiche, giunto alla 17.a edizione, ha avuto come tema l’energia dell’individuo, senza la quale non c’è alcun risultato. Lo sa bene il mondo dello sport. Raffaele Chiulli, presidente Safe (ma anche dell’Arisf, l’associazione delle federazioni non olimpiche riconosciute dal Cio), spiega che “La potenza senza consapevolezza può far deragliare. Siamo orgogliosi di avere qui con noi questa rappresentanza del Setterosa che ringraziamo ancora per le emozioni e l’argento che ci ha regalato”. E aggiunge “il legame tra energia e sport è nella focalizzazione che le performance individuali, come quelle dei team, possono sempre migliorare. Trasmettere valori e principi, condividere la piattaforma comune di valori e lealtà porta al podio”. 150 docenti e oltre 100 aziende per una delle migliori classi di questi 17 anni, che ha avuto l’apporto di Davide Cortesi per insegnare come dirigere l’energia personale “Solo la conoscenza dell’individuo può portare a liberare il talento con il giusto controllo, a far alzare l’asticella anche per un manager”.
I TROFEI — Due i trofei assegnati tra le 35 squadre nell’ambito del master. Giovanni Murano della Exxon Mobil ha vinto la Safe cup mentre Danilo Troncarelli di Accenture Strategy si aggiudica i Safe Summer Games. Alla domanda su come si seleziona una squadra Fabio Conti risponde “In base alla fisicità, alla tecnica. Si costruisce un puzzle e si lavora sull’incastro perfetto perché le tessere vanno perfezionate. La fase più dura è la scelta e spiegare il perché della selezione a chi resta fuori”. Come si rapporta la capitana con la squadra selezionata? “Con la conoscenza, la consapevolezza e l’incontro. Qualcosa che va al di là della squadra e che ci fa essere anche il 14. O in 15”.

 Alessandra Gaetani 

Share

About Author

(0) Readers Comments

Comments are closed.