Tennis — 31 maggio 2018

Prosegue la favola dei tre azzurri Checchinato, Giorgi e Berrettini: per la prima volta in carriera hanno conquistato il 3° turno dello Slam parigino.

Il 25enne di Palermo, numero 72 Atp, ha piegato la resistenza dell’argentino Marco Trungelliti, 190 del ranking, con i parziali di 6-1, 7-6(1), 6-1. Finisce così la favola del sudamericano, ripescato come lucky loser dopo il forfait di Nick Kyrgios: già a Barcellona, si era sobbarcato un viaggio in auto di 10 ore per poi scendere in campo e vincere al primo turno. Cecchinato, alla seconda presenza nel tabellone principale di Parigi (quinta complessiva nei Major), aveva vinto in rimonta, recuperando uno svantaggio di due set, il rumeno Marius Copil, numero 94 Atp. Il siciliano, reduce a fine aprile dal primo trionfo Atp in carriera a Budapest, sfiderà lo spagnolo Pablo Carreno Busta, numero 11 del ranking mondiale e decima testa di serie.

Grande impresa anche per Matteo Berrettini, numero 96 Atp, che dopo aver sconfitto il tedesco Oscar Otte, numero 157 del ranking mondiale, proveniente dalle qualificazioni, ha avuto la meglio del lettone Ernests Gulbis, 160 Atp e proveniente dalle qualificazioni, capace di eliminare in quattro set il lussemburghese Gilles Muller, numero 34 Atp e 29^ testa di serie. L’azzurro si è imposto con i parziali di 6-2, 3-6, 6-4, 6-3 contro il 29enne di Riga, ex numero 10 del mondo (nel giugno di 4 anni fa), semifinalista a Parigi nel 2014 e ai quarti nel 2008, sempre fermato da Novak Djokovic. Ora per Berrettini c’è la sfida contro il vincente del match Thiem-Tsitsipas.

Al secondo turno sono approdati anche Fabio Fognini e Thomas Fabbiano, che oggi affronteranno rispettivamente lo svedese Elias Ymer (122 Atp) e il croato Borna Coric, numero 40 del ranking.

Nelle donne, anche Camila Giorgi ha fatto la storia. La 26enne di Macerata, numero 57 Wta, mai oltre il secondo turno nello Slam francese, dopo aver sconfitto all’esordio la statunitense Grace Min, numero 197 del ranking mondiale, proveniente dalle qualificazioni, ha battuto con un netto 6-0, 6-3 la colombiana Mariana-Duque Marino, 112 Wta, anche lei passata attraverso le qualificazioni, che ha eliminato a sorpresa in tre set la lettone Anastasija Sevastova, numero 19 del ranking e 20esima testa di serie. Camila, unica azzurra rimasta in corsa nel singolare, che nella stagione sulla terra vanta i quarti a Lugano e la semifinale a Praga, accede così per la prima volta ai 16.i dello Slam parigino, dove affronterà la statunitense Sloane Stephens, vincitrice degli ultimi US Open e decima testa di serie del seeding.

Per quanto riguarda i big, da sottolineare il successo di Novak Djokovic, che si è liberato in tre set dello spagnolo Jaume Munar con i parziali di 7-6, 6-4, 6-4 e che ora se la vedrà con lo spagnolo Roberto Bautista Augut (13^ testa di serie), facile vincitore Giraldo.

Avanti anche Fernando Verdasco e Sascha Zverev: il numero 2 del seeding ha faticato cinque set per liberarsi del serbo Dusan Lajovic, battuto 2-6, 7-5, 4-6, 6-1, 6-2 e incrocerà ora il bosniaco Damir Dzumhur (26).

Passano ai sedicesimi anche Kei Nishikori e David Goffin, che estromettono dal torneo i francesi Paire (6-3, 2-6, 4-6, 6-2, 6-3) e Moutet (7-5, 6-0, 6-1).

Si è salvato Grigor Dimitrov, superando 10-8 al quinto lo statunitense Donaldson dopo una maratona durata 4 ore e 19′.

Share

About Author

Admin

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *